Seguici su icona facebook

Pettole del gargano

pettole del gargano nel piatto di ceramica decorato

Ingredienti:

1Kg di farina 00
1 bicchiere d'acqua tiepida con dentro sciolti 3 cucchiaini colmi di sale fino
1 bicchiere d'acqua tiepida con dentro sciolto 1 cubetto di lievito di birra
1 bicchiere scarso di latte tiepido
400ml circa di acqua tiepida
olio per friggere

Preparazione:

Creare un'impasto omogeneo con la farina, il bicchiere d'acqua tiepida con dentro sciolti tre cucchiaini colmi di sale.

Aggiungere il bicchiere di acqua tiepida con dentro sciolto il lievito di birra, continuando a lavorare l'impasto e infine aggiungere il bicchiere scarso di latte tiepido.

A questo punto aggiungere a filo i 400 ml di acqua tiepida e lavorare l'impasto utilizzando il pugno della mano per schiacciare l'impasto.

Continuare nella lavorazione dell'impasto fino a raggiungere un impasto appiccicoso e morbidissimo.

Ponetelo in un tegame grande ed alto.

Se necessario aggiungere un dito di acqua e lavorare la pasta con un cucchiaio di legno facendo movimenti dall'alto verso il basso.

Coprire il tegame con il coperchio e lasciare riposare per almeno 1 ora e mezzo.

Mettere l'olio in un tegame su fuoco e quando è pronto con l'aiuto di due cucchiai ricavare delle palline dalla pasta e friggerle nell'olio bollente (non fatele troppo grosse, regolatevi facendo ogni palla con mezzo cucchiaio di impasto circa).

Se avete un po di dimestichezza potete anche provare a creare la forma originale delle pettole del Gargano, ossia la forma originale allungata.

Per fare ciò prendete con entrambe le mani un po di impasto e allungatelo nella padella.

Per una resa ottimale l'olio deve essere a temperatura giusta e l'impasto deve avere la consistenza giusta, ne troppo liquido, ne troppo duro.

Una volta che le pettole sono dorate da entrambi i lati quindi bisogna girarle e una volta dorate toglierle dall'olio e disporle in un tegame ricoperto da carta assorbente. Servire calde,quindi se le fate troppo prima passatele qualche minuto a riscaldare nel forno o nel microonde!

A questo punto servitele calde.

Le potete gustare in vari modi:

  • Semplici senza nessuna aggiunta
  • Bagnandole nello zucchero
  • Bagnandole nel vincotto di fichi o carrube
  • Con una variante moderna si posso gustarle ripiene di pomodoro e mozzarelle e messe nel forno
Altro in questa categoria: « Zuppa di cozze
icona foto gallery Archivio Fotografico >>
icona icona
InGargano ©2020 - Via Milano 5, 71019 Vieste - Email: info@ingargano.com - Tel: 0884 702438 Mobile: 338 9815523 | P.iva: 03480430713 | Cookie Policy logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App
Sviluppato da logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App