Seguici su icona facebook

Passata di pomodoro fatta in casa

barattoli di conserva di pomodoro fatto in casa in cantina sui scaffali

Come per ogni tradizione che si rispetti anche la ricetta della passata di pomodoro fatta in casa è stata riadattata e personalizzata da ogni famiglia che continua a portare avanti questa tradizione.

Si può ben dire che, considerando anche il tempo necessario per realizzarla, il costo di una bottiglia di conserva acquistata non è poi tanto superiore a quella necessaria per realizzare quella fatta in casa.

La differenza non sta nemmeno nella bontà dell'una contro l'altra, e forse nemmeno nella genuinità di quella fatta.

Ciò che spinge ancora tanta gente in questa tappa è proprio quella di portare avanti questa lunga tradizione e soprattutto di trascorrere una giornata diversa assieme a tutta la famiglia.

Anche la location influisce negativamente su questa tradizione, in quanto ormai pochi hanno a disposizione una casetta in campagna con gli spazi giusti.

Molti si sono adattatati nei box auto, alcuni in piccoli magazzini e altri si sono dovuti accontentare dell'ambiente casalingo riducendo eventualmente la produzione o spalmandola in più tappe.

La ricetta che descriveremo è certamente una delle tante disponibili, quindi lasciamo al lettore la facoltà di modificarla e migliorarla.
Di solito quando si parla di conserva di pomodoro si intende sia la passata che i pelati che hanno due procedimenti totalmente differenti.

Per una buona passata risulta chiaro che prima del procedimento è importante scegliere i pomodori giusti che abbiano una buona maturazione e anche il tipo di qualità. Per la passata si potrebbe utilizzare la qualità San Marzano oppure la qualità Roma.

Mentre per i pelati i San Marzano vanno bene. Questo fattore dipende soprattutto dalla zona in cui ci si trova perchè ovviamente bisogna prediligere il pomodoro della propria zona in quanto fresco e soprattutto noto come provenienza.

Passata di pomodoro

Lavaggio dei pomodori

signore che lavano i pomodori I pomodori vanno lavati con acqua corrente cercando di eliminare terra e fogliame.

 

Bollitura dei pomodori

pomodori che cuociono in pentolaUna volta lavati i pomodori vanno messi in acqua portata in precedenza ad ebollizione, il tempo in cui devono rimanere immersi è oggetto di differenza tra le varie ricette.

Alcune vogliono che debba rimanere solo pochi minuti solo per sterilizzarli, altre invece vogliono che si debbano ammorbidire un pò.

Nel primo caso ci sarà più difficoltà quando si andranno a passare in quanto risulteranno più duri, nel secondo ci potrebbe essere il pericolo che ci si crei troppa acqua dentro il pomodoro.

Come già detto spetta al lettore eventualmente testare le varie ricette.

 

 

Spremitura dei pomodori

spremitura dei pomodori nei trita tuttoDopo la sterilizzazione i pomodori vanno passati, certamente se le quantità sono importanti ci si dove procurare una macchina elettrica.

Anche in questo caso alcune ricette vogliono che il pomodoro venga passato una sola volta altre vogliono che gli scarti vengano ripassati successivamente per aumentare la resa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riempimento delle bottiglie

riempimento delle bottiglie con mestoloLe bottiglie vanno precedentemente lavate senza detersivo, solo per togliere l'eventuale polvere e fatte asciugare capovolgendole.

Per questo motivo i contenitori andrebbero conservati chiusi o con un pò di carta stagnola.

Alcune ricette vogliono che si metta una foglia di basilico.
Con un imbuto si riempiranno le bottiglie.

 

 

 

 

 

Chiusura dei contenitori

Una volta riempite le bottiglie vanno chiuse con tappi dentati o nel caso si utilizzino altri tipi di contenitori tappi adatti.
Per la chiusura delle bottiglie è necessario disporre di macchinetta adatta.

 

Sterilizzazione a bagnomaria

sterilizzazione e bollitura nei callari a bagno maria delle bottiglie di pomodoroDopo la chiusura accurata dei contenitori essi vanno risposti in una pentola che riesca a contenerli.

Nel caso di elevate quantità si utilizzano dei fusti.

I recipienti vanno riempiti di acqua e portati ad ebollizione.

Anche la sistemazione all'interno di questi contenitori deve essere fatta accuratamente incastrando le varie bottiglie in modo tale che durante la fase di bollitura non si muovano troppo rischiando di rompersi.

Ad ebollizione di solito bisogna attendere 45 minuti. Questo tempo diversifica le varie ricette

Conclusa questa fase bisogna attendere che il tutto si raffreddi.

 

 

Pelati di pomodoro

 Lavaggio dei pomodori

I pomodori vanno lavati con acqua corrente cercando di togliere la terra e il fogliame, in questo caso la pulizia può essere meno accurata in quanto poi andrà eliminata la buccia.

Bollitura dei pomodori

Anche per questa fase rispetto alla salsa, c'è differenza in quanto in questo caso il tempo di bollitura deve essere maggiore perchè al pomodoro andrà poi tolta la buccia e ciò deve essere fatto in maniera agevole .

Eliminazione della buccia

Una volta bolliti i pomodori vanno privati della buccia

Riempimento barattoli

Per i pelati bisogna utilizzare barattoli con una bocca ampia per poter inserire agevolmente al loro interno i pomodori.
I barattoli vanno riempiti con cura cercando di inserire al loro interno più pomodori possibili facendo fuoriuscire un pò di liquido.
Anche in questo caso si può aggiungere una foglia di basilico.

Sterilizzazione a bagnomaria

Questa fase è identica a quella della salsa.

icona foto gallery Archivio Fotografico >>
icona icona
InGargano ©2019 - Via Milano 5, 71019 Vieste - Email: info@ingargano.com - Tel: 0884 702438 Mobile: 338 9815523 | P.iva: 03480430713 | Cookie Policy logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App
Sviluppato da logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App