Seguici su icona facebook

Storia di Rodi Garganico

notturna-rodi-garganico

Lungo la costa del Gargano (nord) troviamo Rodi Garganico, a pochi chilometri dal Lago di Varano, facilmente raggiungibile dall’uscita dell’autostrada (Poggio Imperiale) e vicinissima alle famose Isole Tremiti.

Questo grazioso paese è circondato da una vegetazione tipica della macchia mediterranea, dunque troviamo uliveti, piante aromatiche, pinete, ma anche da agrumeti e piccoli frutteti. Gran parte di questa vegetazione la troviamo lungo tutto il territorio di Rodi, gradevole da visitare nei giorni più caldi nei quali è possibile apprezzare gli innumerevoli reperti storci scoperti e riportati alla luce solo negli ultimi decenni.

Rodi Garganico è un paese molto antico, riscontrabile nelle peculiarità della pianta del paese, difatti troviamo un ampio centro storico (assolutamente da non perdere) circondato dalle mura di origine medioevale, ma anche innumerevoli vicoli stretti che si dilungano nel paese perdendosi e mescolandosi con le vie di recente costruzione.

Visitare il centro storico di Rodi Garganico è sempre un piacere, nel periodo più caldo dell’anno in cui il paese registra una maggiore attività ed influenza turistica, è facile imbattersi in piccoli vicoli colmi di colori e profumi dei prodotti tipici di questo territorio, e di piccoli esercizi commerciali pronti ad accogliervi ed a farvi assaporare gran parte di queste delizie.

rodi garganico di notte

La costa che circonda il paese è principalmente caratterizzata da lunghe spiagge, con sabbie particolarmente fine e colma di attività turistiche come ristoranti, stabilimenti balneari che assicurano a tutti i visitatori di Rodi Garganico una piacevole vacanza.

Nel territorio di Rodi Garganico il clima è assolutamente piacevole, il mare assicura delle temperature miti sia d’inverno che d’estate, come accade d’altronde in tutto il territorio garganico. Grazie alle caratteristiche del clima di questi territori che il periodo estivo è particolarmente redditizio e frequentato da un numero sempre maggiore di vacanzieri provenienti da tutta Italia.

Come già accennato in precedenza, le origini di Rodi Garganico si perdono nel tempo, difatti sono innumerevoli le prove di insediamenti umani preistorici in tutta la zona. La nascita del paese è collegata all’espansione dei Rodi intorno al VIII secolo a.C. attratti dal clima e dalla vegetazione mediterranea colonizzando le coste.
In realtà le prove sulle dinamiche della fondazione di Rodi sono molto incerte, dunque risulta particolarmente complesso ricostruire la storia più antica di Rodi.

La fondazione di Rodi Gragnico invece risale alla cultura Dauna. Le distruzioni, conquiste e riedificazioni si susseguirono lungo secoli sino ad arrivare al XVI secolo, lungo il quale si registra un periodo di splendore dell’intera popolazione.
In questi secoli, come quasi in tutta la storia di Rodi, la ‘protezione’ dei santi è stata considerata come un elemento importante per tutta la popolazione. Per la salvaguardia degli agrumeti, molto diffusi in tutto il territorio, che si è deciso di nominare San Valentino come Santo protettore dell’intera cittadinanza.
Un breve racconto ci spiega come la scelta del Santo sia avvenuta tra gli abitanti di Rodi:

La scelta del santo arrivò dopo discussioni e pellegrinaggi alla ricerca di un patrono la cui festività si collocasse nella stagione invernale, periodo maggiormente critico per colture di arance.[30] Si narra che una delegazione di abitanti proveniente da Rodi e da Vico giunse in pellegrinaggio nella catacomba che custodiva i busti dei santi martiri, allorché il capo della delegazione, urtò il braccio sporgente di San Valentino: fu un segno provvidenziale e decisivo per la scelta.[30] Il 10 febbraio 1618 l'Arcivescovo di Manfredonia approvò la scelta e quattro giorni dopo le ossa del santo giunsero da Roma nella Chiesa Madre di Vico, dando origine alla tradizionale processione del 14 febbraio, tutt'oggi evento seguito e condiviso da rodiani e vichesi.
Fonte Wikipedia.

L’economia di Rodi Garganico si è per secoli fondata sulla coltivazione ed esportazione (su tutto il territorio nazionale) degli agrumi. Una produzione che ebbe un grande sviluppo durante il ventennio fascista per poi declinarsi inesorabilmente nel postguerra.
Una grave perdita per tutta la cittadinanza, che vide sottrarsi improvvisamente un commercio così influente su tutta l’economia locale.

Col passar dei decenni Rodi Garganico è stata al centro di un forte sviluppo turistico. Le peculiarità territoriali hanno condotto lungo le vie di questo tipico paesino pugliese centinaia di turisti che annualmente si riversano lungo le spiagge e le attrazioni descritte ed indicate precedentemente nell’articolo.

Ad oggi l’economia di Rodi vive del turismo estivo.
Anche le manifestazioni religiose e le iniziative comunali generano occasionalmente innumerevoli opportunità di lavoro e guadagno. Infine c’è il settore agricolo, concentrato su coltivazioni di olive ed agrumi, offre ai cittadini di Rodi Garganico un sostentamento per lunghi mesi invernali.

 porto turistico rodi garganico

Per quanto sia un borgo molto piccolo anche Rodi Garganico possiede un porto turistico.
Seppur non sia molto grande ,il porto turistico di Rodi Garganico, con i suoi 310 posti barca, si inserisce in un progetto molto ambizioso di destagionalizzazione del turismo locale.
Attraverso questa grande opera dell'uomo si sta cercando, non senza difficoltà, di incrementare l'economia locale e quindi attirare turisti al di fuori della pura stagione estiva.

centro-storico-rodi-garganico
ingresso-porto-turistico
particolare-abitazioni-centro-...
particolare-centro storico
porto-turistico-rodi-garganico
rodi-garganico-dall-alto
rodi-garganico-di-notte
rodi-garganico-vecchia
rodi-garganico
spiaggia-rodi-garganico
viale-porto-turistico
vista-porto-turistico-dal-paes...

Altro in questa categoria: Musei di Rodi Garganico »
icona foto gallery Archivio Fotografico >>
icona icona
InGargano ©2017 - Via Milano 5, 71019 Vieste - Email: info@ingargano.com - Tel: 0884 702438 Mobile: 338 9815523 | P.iva: 03480430713 | Cookie Policy logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App
Sviluppato da logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App