Seguici su icona facebook

Manfredonia

Porto di Manfredonia nel Gargano

 

Città della provincia di Foggia tra le più grandi della puglia, Manfredonia conta circa 57.000 abitanti che nel periodo estivo, per via del turismo, crescono notevolmente. La zona nei pressi dell’attuale città di Manfredonia, per via della sua posizione strategica, fu sede di un importante insediamento dauno ed in seguito divenne uno dei porti più importanti della Magna Grecia.

La città fu fondata da Manfredi di Svevia nel XIII secolo. Costui teneva molto a questa cittadina, tanto da considerarla tra le più belle del mondo anche per le sue potenzialità. Giunto in questa zona per una battuta di caccia, si rese conto delle situazione disagiata in cui vivevano gli abitanti di allora e decise dunque di costruire il nuovo centro poco distante da quello di quel periodo, ma soprattutto di bonificare la zona malsana per via della palude presente nei dintorni.

La particolarità di Manfredonia, è che subito dopo la sua costruzione, venne dotata di una zecca che le conferiva un immediato prestigio in tutta la zona. Da qui in poi lo sviluppo di Manfredonia fu inarrestabile.

Manfredonia è oggi un ricco centro cittadino, con un porto importante ed una economia sviluppata in più settori. Per anni per lei si è coltivata l’ambizione di renderla capoluogo di provincia, ma questo sogno non vide mai il giorno per una serie di motivi legati alla vicina Foggia.

Manfredonia sviluppa la sua estensione in collina e lungo la costa nella zona di Siponto. È situata nel golfo omonimo che per anni ha subito lo scarico selvaggio da parte di privati e pubblici senza scrupoli, ma che in seguito alla bonifica della zona, segue delle rigide regole di comportamento. Manfredonia possiede anche una zona paludosa nella zona chiamata di Lago Salso.

Dal 1250 in poi vennero costruiti il castello ed il duomo. Manfredonia attraversò dei periodi bui durante la sua crescita, uno di questi è senza dubbio legato allo sbarco dei turchi, che come accadde in molti cittadine del gargano, raggiunsero le spiagge di Manfredonia e saccheggiarono e ucciso quanto più possibile.

Furono inoltre distrutti tutti i documenti più importanti della città ed ogni Chiesa venne privata del proprio campanile. Il castello subì il furto di tutti i cannoni e ciascun cittadino venne privato di quanto possedesse, per poi essere ucciso senza pietà. Dopo la triste vicenda dei turchi, Manfredonia si appresta ad una lenta rinascita a partire dalla ricostruzione delle Chiese danneggiate, ma anche del castello, degli edifici pubblici e privati.

Venne anche ripristinata la scuola grazie ad un unico maestro che a lungo si occupò dell’istruzione di moltissimi ragazzi e non e vennero anche stabiliti con precisioni i confini della città con la realizzazione di strade degne di questo nome per garantire gli spostamenti commerciali alle piccole e medie aziende che andavano a nascere in questo periodo.

Anche il commercio marittimo ebbe un grande impulso. L’area di Manfredonia, per via della sua posizione strategica, fu sede di un importante insediamento dauno ed in seguito divenne uno dei porti più importanti della Magna Grecia.

 

DA VISITARE

 

Castello Svevo-Angioino-Aragonese

Voluto dal fondatore di Manfedonia, il castello cambiò il suo aspetto molte volte durante il passaggio da un casato all’altro ma anche per esigenze difensive che gli imponevano continui cambiamenti in base alle strategie militari.

Dal 1968 il castello venne donato dalla città allo stato che lo rese un museo del territorio, ovvero raccoglie tutti i reperti che nell’arco di centinaia di anni sono stati rinvenuti nella zona che raccontano la storia di Manfredonia.

Il Museo Nazionale di Archeologia è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:30 al prezzo di € 2,50. L’accesso facilitato ai disabili è garantito.

 

Cattedrale

Fu costruita tra il 1270 ed il 1274, la cattedrale di Manfredonia è intitolata a San Lorenzo Maiorano, patrono della città. Venne molto danneggiata dagli ottomani e venne nuovamente costruita nel 1700. All’interno della Cattedrale è possibile ammirare degli affreschi del 1940 e 1941, oltre che tele, libri antichi.

 

Basilica di Santa Maria Maggiore di Siponto

La Chiesa fu consacrata nel 1117 e nacque sulle rovine della precedente. All’interno della Chiesa, sotto l’altare giacciono le spoglie di San Lorenzo Maiorano.

Altro da visitare:

  • Abbazia di San Lorenzo
  • Chiesa di San Domenico
  • Convento di Santa Maria della Vittoria
  • Chiesa della sacra famiglia
  • Chiesa di Santa Maria Regina
  • Chiesa di San Pio da Pietrelcina
  • Chiesa di San Francesco da Paola (Suore della Carità - rettoria)
  • Chiesa del Santissimo Redentore
  • Chiesa dello Spirito Santo
  • Chiesa di Sant'Andrea Apostolo (rettoria)
  • Chiesa di San Francesco d'Assisi (rettoria)
  • Chiesa di Santa Maria del Carmine
  • Chiesa di San Benedetto (rettoria)
  • Chiesa del Sacro Cuore
  • Chiesa di San Matteo (rettoria)
  • Chiesa di Santa Chiara
  • Chiesa di Santa Maria delle Grazie (Frati minori - rettoria)
  • Chiesa della Beata Vergine Maria Stella Maris
  • Chiesa di San Michele Arcangelo
  • Chiesa di San Camillo de Lellis
  • Chiesa di San Giuseppe sposo della B.V.Maria
  • Chiesa della Santissima Trinità
  • Chiesa del Santissimo Salvatore
  • Chiesa di Santa Maria del Grano e di San Matteo (Borgo Mezzanone)
  • Chiesa del Corpus Domini (Suore discepole Gesù Eucaristico - rettoria)
  • Palazzo San Domenico
  • Palazzo Mettola
  • Palazzo De Nicastro
  • Palazzo delli Guanti
  • Palazzo Celestini
  • Palazzo de Florio
  • Palazzo delli Santi
  • Fontana Piscitelli

 

 

Grotta Scaloria

Venne scoperta nel 1931, ma solo dopo molti anni venne esplorata in tutta la sua profondità poiché quanto si vedeva a primo impatto, non era certamente quanto realmente fosse la grotta.
Si tratta di una cavità importante adibita forse a culti religiosi in quanto al suo interno si rinvennero dei contenitori di ceramica dipinti, mentre nella parte alta della grotta è presente una necropoli.

 

Lago Salso

Si tratta di una zona umida che si stende per 550 ettari ma che prima della bonifica iniziata nell’ottocento, risultava molto più estesa.
Oggi il Parco Nazionale del Gargano si adopera per riqualificare la zona e renderla visitabile al pubblico.

 

EVENTI

Manfredonia festeggia il suo patrono San Lorenzo Maiorano, il 7 febbraio , invece dal 28 agosto al 1 settembre si festeggia Santa Maria di Siponto.
Di notevole importanza nazionale è poi il carnevale dauno.

 

INFORMAZIONI UTILI

 

Corpo Carabinieri
Viale Michelangelo Buonarroti
Tel 0884-544500

 

Polizia Municipale

Largo G.Mondelli
Tel 0884-581014

 

Ospedale San Camillo
Via Isonzo
Tel 0884-510250

 

Vigili del fuoco
Strada Statale 89
Tel 0884-514230

 

Tenenza guardia di finanza
Loc. Porto Industriale
Tel 0884-581019

Farmacie

Farmacia centrale Murgo
Via C.Manfredi
Tel 0884-582029

 

Farmacia del Rosario
Viale Beccarini
Tel 0884-581882

Manfredonia
Manfredonia
Manfredonia
Manfredonia


Punto di partenza: Calcolo percorso >> Mostra Street View
Altro in questa categoria: « Mattinata Lesina »
Caravella
Spazio disponibile
Spazio disponibile
icona foto gallery Archivio Fotografico >>
icona icona
InGargano ©2017 - Via Milano 5, 71019 Vieste - Email: info@ingargano.com - Tel: 0884 702438 Mobile: 338 9815523 | P.iva: 03480430713 | Cookie Policy logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App
Sviluppato da logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App