Seguici su icona facebook

Carpino

centro di carpino

 

Carpino è un comune  di circa 4.500 abitanti dell’entroterra foggiano a circa 143 m s.l.m..
Fa parte del Parco Nazionale del Gargano e della Comunità Montana del Gargano ed è noto per la produzione di fave e di olio extravergine d’oliva, quest’ultimo tipico di un pò tutti i paesi del Gargano. Carpino è situato vicino al lago di Varano che ne influenza in parte l’economia grazie alla pesca ed alle coltivazioni lacustri.

 

LA STORIA

La nascita di Carpino si può far risalire intorno al V secolo a.c. quando in seguito alle invasioni barbariche, le zone costiere si spopolarono portando quindi alla nascita di centri urbani nell’entroterra, più sicuri e meno appetibili per gli invasori.

Dati più certi sulla nascita e crescita di Carpino, si hanno intorno all’anno 1000 quando gli abitanti dell’antica Uria, ovvero al zona intorno ai laghi, si spostarono nell’entroterra in cerca di zone meno umide. Il nome del paese potrebbe derivare dal carpino, ovvero un albero di alto fusto molto diffuso nella zona, anche se altri ne fanno risalire il nome ai caprioli molto numerosi nella zona.

I popoli che si alternarono in queste zone e che quindi ne influenzarono la civiltà e civilizzazione, furono Normanni, Angioini e Aragonesi.
I primi si occuparono della costruzione del castello che con gli Svevi fu restaurato ed ampliato. Gli stessi Normanni, dopo la fondazione della città di Carpino, si spostarono lungo la costa garganica influenzando anche i paesini della costa. Una delle caratteristiche di Carpino è il centro storico, che nella piena tradizione garganica, è costituto da vicoli stretti a misura di calesse e case addossate l’una alle altre.

 

ECONOMIA

L’economia di Carpino si basa principalmente sull’agricoltura e pastorizia. Particolarmente interessanti sono le tele delle zona, realizzate con l’antico telaio da artigiane esperte.

 

DA VISITARE

Chiesa di San Nicola di Mira

Sita sulla collina di Carpino, in pieno stile barocco pugliese.
La sua costruzione risale al 1310 e fu completamente ristrutturata nel 1770. Attualmente la Chiesa è in fase di restauro e quindi visitabile esternamente. Inoltre risulta essere la Chiesa madre della città di Carpino.

 

Chiesa di San Cirillo

In stile romanico pugliese, della Chiesa è ignota la data di costruzione ed anche il nome di colui che la commissionò è certo però che nel XIV secolo questa piccola Chiesa era già presente ed aveva la funzione di aggregazione per la comunità.
Nel 1770 venne ristrutturata acquisendo elementi in stile barocco che ancora oggi sono apprezzabili. Al momento non sono reperibili informazioni riguardo gli orari di visita e delle messe.

 

Chiesa di Sant’Anna

Si tratta di una piccola Chiesetta rurale a servizio dei contadini dell’epoca. La Chiesa è stata sottoposta a numerosi restauri nel tempo che non ne hanno modificato l’aspetto originario.
In seguito alla spopolamento delle campagne ed al furto della campana, che in seguito ad alcuni crolli strutturali, è oggi in stato di totale abbandono.

 

Grotte di minutillo

Situate a pochi chilometri, e ad oriente rispetto al centro abitato di Carpino, si tratta di una ventina di cavità carsiche nelle quali sono evidenti i segni di civiltà medievale. Alcune sono inesplorate, ma nel complesso risultano molto interessanti dal punto di vista naturalistico. Peccato per il degrado avanzato che la mortifica e ne rende molto difficile una qualunque forma di visita.

 

Faggeta di coppa delle rose

Come le grotte di Minutillo, anche Faggeta è situata all’interno della riserva naturale di Carpino e Ischitella. In questa zona i faggi crescono ad altitudini basse ( 250 m s.l.m.) rispetto alle condizioni ottimali per questa pianta. Vale la pena visitarla.

 

Siti archeologici

Intorno al 1950 nella zona di Carpino si avviarono i primi veri studi e scavi archeologici per ritrovare ciò che della civiltà Uria. Durante questi scavi si rinvennero molte monete, scheletri, ceramiche, utensili agricoli e preziosi. La spedizione si arrestò dopo pochi mesi e dunque poco si riuscì a scoprire di questa civiltà.

I reperti rinvenuti ad oggi sono custoditi in maniera inadeguata n vari musei d’Italia e Europa e le numerose richieste della cittadinanza di realizzare un parco archeologico in questa zona, sono ancora inascoltate.

 

INFORMAZIONI UTILI

Comune di Carpino
Centralino 0884-900811
Fax 0884-900834

Comando VV UU

Centralino e fax 0884-900361

Caserma Carabinieri

Centralino 0884-900703

Guardia Medica

Tel 0884-992620

Polizia Municipale

Via Mazzini 38
tel: 0884 900361

Farmacie
Farmacia Niro Paola
Piazza del Popolo, 39
Telefono: 0884-992030

 

EVENTI E MANIFESTAZIONI

La sagra dell’olio e delle fave di Carpino è un evento organizzato dalla pro loco e dal Comune della cittadina.
Si tratta di una manifestazione che coinvolge l’intera popolazione dai figuranti agli artigiani, poiché ciò che si vuole rappresentare è la vita, le usanze e l’arte manifatturiera della zona, per le vie del centro cittadino. Ecco perché ai vari balli tradizionali per le vie del centro, si affiancano pastori e coltivatori che mostrano dal vivo come si produca il formaggio locale, come si cucinino le fave con conseguente degustazione dei prodotti.

La manifestazione ha come finalità quella di valorizzare l’olio e le fave di questa zona che sono davvero particolari. La fava di Carpino è infatti una varietà autoctona che nel territorio di Carpino trova  le sue condizioni di coltivazione ottimali per via del clima ma soprattutto per le caratteristiche chimico fisiche del terreno su cui vengono coltivate.

La fava di Carpino è di dimensioni medio-piccole e la buccia è molto sottile e friabile, dalla polpa gustosa. La sua produzione è una fonte di reddito per molte famiglie del posto e per i lavoratori stagionali.

 

Carpino Folk festival

Il Carpino Folk Festival nasce nel 1996 sul Gargano, è il festival della musica popolare e delle sue contaminazioni.
Si tratta di una manifestazione che si è evoluta nel tempo, ospitando di anno in anno grandi personaggi della musica italiana e che ad oggi richiama fino a 50000 presenze nei 6 giorni di spettacolo.

Il tutto è iniziato da musicisti locali che per promuovere la musica, le danze, la cultura ed il folklore della tradizione garganica, decidono di creare un’associazione lontana da qualunque influenza politica. Nasce così nel tempo l’associazione culturale Carpino Folk Festival senza scopo di lucro, che si occupa di varie attività sociali e culturali legate al festival, scrivendo, cantando e ballando le tradizioni di questa terra al fine di tramandarla di generazione in generazione creando una identità locale di cui andare fieri e preservare.

Tutti i Comuni del comprensorio garganico partecipano alla buona riuscita di questa manifestazione che non è un caso si svolga proprio a Carpino; paese maggiormente addentrato rispetto agli altri comuni del Gargano, in tutto ciò che è il cuore del folklore garganico e allo stesso tempo il centro più lontano dalle contaminazioni turistiche a causa della sua posizione geografica.

Nelle vari edizioni si dà spazio anche alla poesia, al dibattito sociale e alle letture, oltre che alle danze popolari ed alla buona musica.
Per informazioni potete visitare il sito ufficiale www.carpinofolkfestival.com dove trovate il programma dettagliato giorno per giorno, la storia della manifestazione, dell’associazione e tante altre informazioni.

Carpino
Carpino
Carpino
Carpino


Punto di partenza: Calcolo percorso >> Mostra Street View
Altro in questa categoria: « Ischitella Cagnano Varano »
spazio disponibile
Spazio disponibile
Spazio disponibile
icona foto gallery Archivio Fotografico >>
icona icona
InGargano ©2017 - Via Milano 5, 71019 Vieste - Email: info@ingargano.com - Tel: 0884 702438 Mobile: 338 9815523 | P.iva: 03480430713 | Cookie Policy logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App
Sviluppato da logo Wainet Web Agency - Sviluppo Siti Portali Web e App